E’ una corsa solidale quella del Rotary Club Caorle per aiutare concretamente chi è in prima linea per sconfiggere il coronavirus. Dopo l’impegno a favore della Casa di riposo don Moschetta e il sostegno alla Protezione Civile del Comune di Caorle, il sodalizio stanzia altri fondi, ma, soprattutto, si mette a produrre le mascherine.
L’idea, partorita da Manuela Marchesan, segretario del club caorlotto, ha trovato il sostegno dei soci, ma anche delle mogli dei soci che si sono dette, unitamente alle quota rosa del sodalizio, pronte a produrre i dispositivi di protezione individuale quale accessorio, si potrebbe dire da collezione, per raccogliere fondi. Sono in pura seta, nei colori rotariani dell’anno sociale 2019-2020, e hanno un costo simbolico di 10,00 euro.
«Mi sono cimentata a cucire mascherine di stoffa, anche se di mestiere faccio tutt'altro, e mi sono resa conto che con la tenacia si può fare tutto – ha commentato Manuela Marchesan – Considerando che utilizzare mascherine di carta usa e getta mi fa indiavolare, anche perché stiamo inquinando ancora di più, mi sono ispirata ai medici di una volta che utilizzavano le mascherine di stoffa che possono essere lavate, sterilizzate e riutilizzate. Dopo aver visto tutorial di tutti i tipi sul web, finalmente ne ho trovato uno molto semplice che mi ha consentito di realizzare mascherine con pezzi di jeans, bandane e con federe... giusto per fare pratica».
«Questa mattina, però, ho dato il meglio di me stessa – ha aggiunto Marchesan - Ho utilizzato il foulard del Rotary di questa annata, l'ho tagliato con il mio prezioso cartamodello scaricato da internet e ho realizzato sei mascherine in seta double-face d'alta sartoria. Mentre cucivo pensavo che le rotariane di tutto il mondo potrebbero farlo con il proprio foulard di questa annata o con quello degli anni precedenti. Un regalo perfetto per le amiche, per le rotariane o le mogli dei rotariani».

 

92520095 1534977980011287 8589163885888536576 n

 

92639572 1534977816677970 5635686284279152640 o

Il Rotary Club Caorle si schiera a fianco dell’Amministrazione comunale e della Protezione Civile di Caorle. Dopo la donazione di termometri e mascherine alla Casa di riposo Don Moschetta, grazie alla disponibilità dell’incoming president Rina Borin, il consiglio direttivo del sodalizio guidato da Riccardo Gusso, riunitosi quest’oggi in videoconferenza, ha deliberato l’acquisto di altro materiale a sostegno dell’attività di contenimento dell’emergenza derivante dal coronavirus. Per raggiungere l'obiettivo è stato istituito un gruppo di lavoro guidato da Francesco Gusso che, sentite le esigenze specifiche dei vertici della Protezione Civile di Caorle, finalizzerà l’impegno finanziario del sodalizio caorlotto.
Anche l’Interact Club di Caorle, presieduto da Enrico Falconera, sta lavorando per sensibilizzare la comunità locale al rispetto delle misure adottate dal Governo per il contrasto e la prevenzione della diffusione del virus.
A tal fine la Commissione giovani del Rotary Club Caorle, presieduta da Roberto Vitale, sta realizzando un video in cui i giovani dell’Interact Club Caorle presentano il progetto di rinaturalizzazione della laguna di Caorle denominato “Save the chain” che, nei mesi scorsi, è risultato vincitore del Service del Distretto Interact 2060 Veneto, Friuli Venezia Giulia e Trentino Alto Adige.
Il rispetto della natura, in questo particolare momento, va di pari passo con il rispetto delle regole attinenti all’emergenza Covid-19.

"Uno sguardo all'economia durante e dopo il coronavirus" è il titolo della relazione fatta, ieri, da Giuseppe Cerbone, AD de Il Sole 24 Ore, all’interclub on-line cui hanno partecipato, oltre al Rotary Club Caorle, i RC Romagna Centro, Ravenna, Lugo, Galla Placida, Roma Ostia, Civitavecchia, Faenza, Novafeltria, eClub Roma, eClub Romagna. In collegamento anche rotariani dall'Argentina e dall'India.
Cerbone ha acceso i riflettori sul ruolo dell'informazione al tempo del Covid-19, sulla mutazione della privacy rispetto alle esigenze di ricerca sanitaria e sulla necessità di difendere gli interessi nazionali in ambito economico e finanziario.
La fotografia dei numeri è drammatica: il fatturato nel 2020, prima del Covid-19, era stimato in + 1,7%, mentre quello del 2021 avrebbe dovuto assestarsi al + 2,0%, ma il coronavirus ha contaminato anche i mercati: la proiezione del fatturato nel 2020 è di - 7,4%, mentre nel 2021 è stimato al - 9,6%. Attualmente, tra i principali settori economici in caduta libera ci sono: turistico, aereo, automobilistico, moda, casa e quello della produzione di macchine utensili. I settori in forte espansione sono: biomedicale, commercio on-line, formazione e lavoro on-line, ortofrutta.
Va evidenziato che molte aziende si stanno riconvertendo nei settori di espansione a causa del Covid-19. L'invito dell'AD Cerbone, il quale ha sottolineato di parlare a titolo personale, è stato quello di dover aumentare il consumo interno: in sostanza un invito a usare beni e servizi made in Italy.
La raccolta fondi della serata sarà dedicata all'acquisto di attrezzature sanitarie per emergenza Covid-19. Un grazie particolare a Tiziana Casadio, Presidente eClub Romagna.

 

91952594 1529511673891251 2648857857889402880 o

"I reati e la criminalità ai tempi del coronavirus" è il titolo dell'interclub organizzato dal Rotary Club Ostia in programma venedì 17 aprile, alle 21, sulla piattaforma Zoom e in diretta facebook sulla pagina del club laziale.
L'appuntamento, cui ha aderito anche il Rotary Club Caorle, rientra nell'ambito dell’Osservatorio Permanente dei Rotary Club d’Italia e si preannuncia di grande interesse e attualità. Relatori saranno Valerio de Gioia, magistrato del Tribunale di Roma e il neuropsichiatra Pierluigi Marconi. Modererà il giornalista Giulio Mancini.

 

93230708 1539219002920518 202985407153963008 o

“Save the chain” è il titolo del progetto di rinaturalizzazione della laguna di Caorle ideato dall’Interact Club Caorle vincitore del Service del Distretto Interact 2060. La premiazione si è svolta, sabato scorso, a Villa Braida (Mogliano Veneto), alla presenza, tra gli altri, di Federica Gasbarro, portavoce di Fraidys For Future Italia.
Commovente è stata la proclamazione del vincitore dopo la presentazione delle idee progettuali di otto club di Veneto, Friuli Venezia Giulia e Trentino Alto Adige, momento in cui Enrico Falconera, Alessia De osti, Guglielmo Liut, Penelope Pinni, Benedetta Pulella e Sofia Vitale si sono stretti in un lungo abbraccio ricevendo, altresì, dalle mani di Maria Vittoria Bonaldo, Rappresentante Distretto Interact 2060, il premio in denaro di 1.000,00 euro.
Soddisfazione per l'ottima qualità degli otto progetti in gara è stata espressa da Francesco Roberto, delegato del Rotaract per l'Interact, nonchè da Riccardo Gusso, presidente del Rotary Club Caorle.
Il progetto dell'Interact Club Caorle ha mosso i primi passi dalla raccolta delle testimonianze dei pescatori dell’isola veneta, uomini giovani e meno giovani che, profondi conoscitori dell’ambiente marino, lagunare e lacustre, hanno chiesto aiuto per salvaguardare alcune specie di pesci che rischiamo di scomparire dai nostro mari, in particolare il Dicentrarchus Iabrax, comunemente conosciuto come branzino o spigola, anello fondamentale della catena alimentare marina della riviera Adriatica, nonché fonte d’ispirazione del progetto.
Il progetto, dopo aver analizzato le principali cause della diminuzione di questa specie, tra cui l’inquinamento, ha individuato le azioni operative che prevede, oltre al ripopolamento della specie di pesci con l’immissione in una Nursery di circa 3.000 piccoli branzini che, successivamente, verranno liberati in mare, anche una campagna di sensibilizzazione ambientale sui danni causati dalla plastica in mare, nonché l’acquisto e l’installazione di un cestino che rimuove i rifiuti galleggianti dall'acqua da posizionare in un punto strategico dell’isola di Caorle.

 78322957 1419611631547923 1034401907843530752 o

 

78416820 1419611751547911 7709909008663969792 o

 

78609571 1419611708214582 5952002018515091456 o

 

78733796 1419611744881245 4935271577517293568 o

 

78811146 1419611641547922 6467119500981436416 o

 

78909568 1419611651547921 1488043801120342016 o